Notizie »

Mettono in marcia la Banca del Sud

Autorità finanziarie dell’Argentina, Bolivia, Brasile, Ecuador, Uruguay e Venezuela si sono riunite oggi durante il consiglio dei Ministri della Banca del Sud, un meccanismo di integrazione regionale.

Le squadre tecniche dei paesi vincolati all’entità hanno analizzato, questo mercoledì, temi di carattere organizzativo ed operativo, per avanzare nel funzionamento di questo organo regionale.

Secondo gli esperti, l’istituzione ha tra i suoi obiettivi il finanziamento di progetti di sviluppo in aree strategiche, con enfasi nei settori chiave delle rispettive economie.

Inoltre, contempla iniziative nell’ambito sociale, per ridurre i livelli di povertà ed esclusione.

Secondo il ministro venezuelano delle Finanze, Nelson Merentes, la Banca del Sud finanzierà la creazione di progetti comuni di sviluppo ed integrazione dei paesi che conformano l’entità.

Merentes ha aggiunto che tra i temi valutati c’è l’importo di capitale e si è accordato stabilire alcune comunicazioni tra i capi di Stato, per definire la presidenza dell’organismo.

Il titolare venezuelano ha considerato che in un termine di due settimane dovrà riunirsi il gabinetto amministrativo della Banca, mentre in luglio ci sarà un nuovo incontro ministeriale.

Giorni fa, il cancelliere Ricardo Patiño aveva espresso che la nuova banca “può servire per risolvere le difficoltà di un paese piccolo o grande e non dovere sottomettersi alle condizioni capestro del Fondo Monetario Internazionale (FMI)”, d’accordo con una notizia dell’Agenzia Pubblica delle Notizie dell’Ecuador America del Sud (Andes).

La Banca del Sud è un’iniziativa del Comandante Hugo Chavez, che si è ufficializzata nel febbraio del 2007, quando ha firmato insieme all’allora mandatario argentino, Nestor Kirchner, il memorandum per la sua creazione, nel quale hanno partecipato anche Bolivia, Ecuador, Uruguay, Brasile e Paraguay.

Posteriormente, queste nazioni hanno adottato l’Accordo Costitutivo della Banca del Sud il 26 settembre dell’anno 2009, nell’Isola Margarita, al nordest del Venezuela, nel II Vertice tra America del Sud ed Africa.

La Banca del Sud ha un capitale massimo promosso di 20 mila milioni di dollari, apportati dai paesi integranti, secondo la capacità delle loro economie.

La sede principale dell’istanza economica sarà ubicata a Caracas e conterà inoltre su due sedi secondarie, nelle città di Buenos Aires (Argentina) e La Paz (Bolivia).

Con informazioni di TeleSur

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*