Notizie »

Raul Castro: il nuovo Parlamento promuoverà l’aggiornamento socioeconomico

Il presidente cubano, Raul Castro, ha segnalato che l’appena costituita Ottava Legislatura dell’Assemblea Nazionale avrà di fronte a sé il compito di spingere l’ avviamento dell’aggiornamento socioeconomico nell’isola caraibica.

“Precisamente a questa legislatura, corrisponde un fecondo ed intenso lavoro legislativo nel rinvigorimento della nostra istituzionalità, specialmente di fronte all’implementazione delle Linee Guida della Politica Economica e Sociale del Partito e della Rivoluzione”, ha affermato in questa capitale.

Intervenendo nel Palazzo delle Convenzioni nella chiusura della giornata costitutiva del Parlamento, il mandatario ha sottolineato che il processo di aggiornamento ha la prima delle priorità e comincia ad addentrarsi in questioni di maggiore portata, complessità e profondità. A proposito di queste trasformazioni derivate dagli accordi del VI Congresso del Partito Comunista -celebrato nell’aprile del 2011 – Raul Castro ha considerato che sarà necessario armonizzare i postulati della Costituzione con i cambiamenti associati alla graduale implementazione delle linee guida.

“Tra le modificazioni che ci proponiamo introdurre si trova quella di limitare ad un massimo di due periodi consecutivi di cinque anni l’adempimento delle principali cariche dello Stato e del Governo e stabilire età massime per occupare queste responsabilità”, ha detto.

Trattando il tema, ha segnalato: “desidero mettere in chiaro che nel mio caso, con indipendenza della data in cui si perfezioni la Costituzione, questo sarà l’ultimo mandato”.

Il leader cubano –che è stato confermato dai deputati nella sessione del Consiglio di Stato – ha abbordato inoltre l’importanza di garantire la continuità della Rivoluzione e della costruzione del socialismo mediante il passaggio graduale ed ordinato alle nuove generazioni delle principali cariche.  Inoltre, Miguel Diaz-Canel è ora primo vicepresidente ed Esteban Lazo è presidente dell’Assemblea del Potere Popolare.

Raul Castro ha anticipato che questo processo deve concretarsi in un quinquennio, a partire da un lavoro intenzionato e con previsione, in modo da evitare che si ripeti la situazione di non contare opportunamente su sufficienze riserve di quadri preparati per occupare i sistemati superiori del paese.

Per lo statista, rappresenta un motivo di soddisfazione consegnare alle nuove generazioni la responsabilità di continuare costruendo il socialismo, e con ciò assicurare l’indipendenza e la sovranità nazionale.

In questo senso, ha qualificato come un motivo di legittima felicità contare su una gioventù identificata con i valori etici ed i principi di giustizia sociale che è preparata in tutti i sensi, anche militarmente, per difendere e mantenere in alto le bandiere della Rivoluzione e del Socialismo.

con informazioni di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*