Notizie »

E’ iniziato il II Stage Internazionale “Le reti sociali ed i mezzi alternativi”

Un numeroso gruppo di intellettuali, giornalisti, pensatori ed attivisti nelle reti sociali, circa 240 partecipanti, si riuniscono nel Palazzo delle Convenzioni de L’Avana, da oggi e fino al 13 febbraio, per sviluppare il II Stage Internazionale “Le reti sociali ed i mezzi alternativi. Nuovi scenari della comunicazione politica nell’ambito digitale.”

La composizione dei partecipanti include un ampio gruppo di blogger cubani, che saranno accompagnati dai rappresentanti di paesi come Spagna, Brasile, Salvador, Guatemala, Venezuela, Uruguay, tra gli altri. Allo stesso modo, assisteranno ai dibattiti rappresentanti ufficiali provenienti dalla Cina, Iran, Palestina e membri di vari governi di diverse parti del mondo, tra i quali sono compresi funzionari di Cancellerie e Ministeri di Comunicazione di dette nazioni.

Inoltre, si faranno conoscere le opinioni di prestigiosi intellettuali mediante lettura di saluti e proiezione di video.

Oggi erano presenti alcuni dei blogger e twitter più prestigiosi nel confronto mediatico contro i nemici di Cuba e di altre nazioni progressiste, tra i quali si trovano Onda Bolivariana (Venezuela), Iroel Sanchez, Enrique Ubieta, Lagarde, Paquito, Norelys Morales, La Guantanamera, Yohandry, tra gli altri.

Gli interessati possono seguire in tempo reale i dibattiti dell’evento accedendo al sito http://www.ventanapolitica.cu

Inoltre, si diffonderà in Twitter l’hashtag #conCubaenred per dare seguito all’evento.

La convocazione e pannelli di discussione si trovano in questo blog, come in Finestra Politica.

L’obiettivo essenziale è condividere esperienze nel confronto della ciber-guerra imperialista, articolare una rete di ciber-risposta alle provocazioni e bugie sulle realtà delle nostre nazioni progressiste, da parte dei monopoli dell’informazione e degli esponenti di un discorso pro-imperialista dentro le reti sociali.

La guerriglia mediatica dei nostri paesi sta all’erta.

con informazioni di CMHW

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*