Notizie »

Dirigente politica panamense Balbina Herrera denuncia assurda punizione

Balbina Herrera

Balbina Herrera

La leader politica panamense Balbina Herrera ha denunciato che la condanna sul divieto di lasciare il paese è un’aberrazione che cerca di disattivarla politicamente e che il presidente, Ricardo Martinelli, è il colpevole della situazione.

Herrera è stata punita con un provvedimento cutelare nel paese a causa di presunti crimini contro l’inviolabilità della segretezza ed il diritto all’intimità a scapito del presidente della repubblica e del suo rapporto con la società italiana Finmeccanica.

La dirigente dell’oppositore Partito Rivoluzionario Democratico ha rivelato ai mass media messaggi di posta elettronica scambiati tra Martinelli e l’uomo d’affari Valter Lavitola, con il quale il presidente negava d’essere amico.

Queste e-mail contenevano informazioni relative al presunto pagamento di tangenti a funzionari panamensi nei negoziati falliti per la costruzione di carceri modulari, così come gli acquisti di attrezzature di sicurezza in Italia.

I procuratori generali italiani del caso, Henry Woodcock e Vicenzo Pistelli, avevano una loro tesi di una tangente di 23 milioni di dollari per concedere un contratto milionario di 19 radar, sei elicotteri ed un mappaggio cartografico di Finmeccanica con Lavitola, come intermediario.

In un programma televisivo, Herrera ha detto oggi che c’è un complotto nel Pubblico Ministero, perché il suo caso è passato per tre procuratori ed a qualcuno (Martinelli), non piaceva il risultato.

Adesso non le permettono lasciare il paese, perché trattava di viaggiare in Italia per indagare lo scandalo di Finmecanica ed ha accusato il presidente di quanto potrebbe accadere a lei ed alla sua famiglia.

Il leader del suo partito, Juan Carlos Navarro, si è lamentato di questa persecuzione ed ha detto che è un segno che le istituzioni della magistratura vengono utilizzate contro gli avversari politici. Herrera è una candidata per la nomina a sindaco in Panama.

con informazioni di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*