Notizie »

Continua lotta contro epidemia di colera a Manzanillo, non ci sono nuove vittime

Lo scorso 2 di Luglio, il Ministero della Sanità lanciò un comunicato circa la presenza di un’epidemia di colera nella città di Manzanillo, in provincia di Granma.

Da allora, attraverso le emittenti radiofoniche e televisive del territorio, si mantiene aggiornata la popolazione sull’evoluzione della situazione epidemiologica e, in modo speciale, sulle misure preventive ed igieniche che devono essere adottate.

Fino a questo momento, esistono 158 persone a cui a partire dalla valutazione  clinica, epidemiologica e dalla coltura di laboratorio, è stata confermata la presenza del Vibrio Cholerae O1 Tor enterotossigenico, sierotipo Ogawa. Non ci sono nuove vittime, si mantiene la cifra di 3 adulti come da precedenti informazioni.

Le misure adottate hanno reso possibile che lo scoppio dell’epidemia trasmessa attraverso l’acqua, si trovi controllato ed in diminuzione, senza prove di propagazione della malattia attraverso il cibo o altre vie.

Come risultato del sistema di vigilanza epidemiologica sulle malattie diarroiche acute proprie della stagione estiva, sono stati diagnosticati casi in altre regioni del paese, di persone che sono state contagiate a Manzanillo, già trattate e studiate in modo accurato, e viene confermato che non esiste propagazione di tale epidemia.

Dinanzi a tale situazione epidemiologica, esiste una collaborazione intensa tra gli organismi e gli enti implicati nell’analisi sistematica e nell’adozione delle misure che si rendano necessarie, garantendo acqua potabile clorata nella zona colpita, azioni di risanamento e di igienizzazione, così come lo sviluppo di un’ampia campagna educativa diretta alla popolazione, che ha cooperato in ogni momento, nel compimento delle indicazioni sanitarie date.

Si reitera la necessità di intensificare le misure igieniche, specialmente quelle relazionate con il lavaggio delle mani, l’ingestione di acqua di qualità o bollita in casa, la pulizia e la cottura adeguata degli alimenti, aspetti questi imprescindibili soprattutto durante il periodo estivo.

Ministero della Sanità

13 di Luglio del 2012

“Anno 54 della Rivoluzione”

Preso da www.cubadebate.cu

Traduzione di Paola Flauto

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*