Notizie »

Presentano mozione a beneficio di Gerardo Hernandez

Gerardo Hernandez

Gerardo Hernandez

Una mozione a beneficio dell’Eroe cubano Gerardo Hernandez Nordelo è stata presentato dai suoi avvocati, mediante la quale si sollecita un’udienza orale davanti alla Corte del Distretto Meridionale della Florida.

Questa nuova azione legale, presentata questo sei giugno, si portò a termine per i suoi difensori, Tom Goldstein e Martin Garbus, attraverso il suo avvocato locale Richard Klugh.

Ugualmente, si sollecitò di eseguire il procedimento conosciuto come Discovery, secondo il quale la Corte ordina al Governo statunitense consegnare i documenti ed altri materiali che sono in suo potere e che non sono stati dati a conoscere durante il processo legale.

La mozione che è parte del processo di appello collaterale iniziato il 14 giugno 2010, è basata nel diritto che ha il richiedente ed i suoi co-imputati -Fernando Gonzalez, Ramon Labañino, Antonio Guerrero e Renè Gonzalez – di conoscere la portata della campagna di pubblicità negativa finanziata contro di loro dal Governo, con l’obiettivo (riuscito) di assicurare che fossero dichiarati colpevoli.

Il proposito di questa azione è ottenere mediante interrogatori, presentazione di documenti e citazioni giudiziali, tutta l’evidenza necessaria affinché sia esaminata dal tribunale in un’udienza che dimostrerebbe e proverebbe che le condanne devono essere annullate.

Col procedimento Discovery si cerca di stabilire la portata totale del tema della manipolazione mediatica, a partire dall’identificazione di tutti i giornalisti e mezzi di stampa che riceverono pagamenti del Governo e dopo pubblicarono dichiarazioni false, ostili, “incendiarie” e dannose contro i cinque accusati, oltre agli articoli, interviste e segmenti di radio e televisione dove apparvero tali dichiarazioni.

Ugualmente, si pretende di determinare il grado preciso di influenza e controllo della Procura, rappresentando Washington, su questi giornalisti e mezzi di stampa.

Si cerca definire, ugualmente, il grado di conoscenza che avevano non solo il Dipartimento di Stato, ma anche altri rami del Governo, come il Dipartimento di Giustizia, e precisare l’impatto dannoso che questa campagna di propaganda ebbe sul giudizio di Gerardo.

Il sollecito del Discovery include 84 individui, sette stazioni di televisione e 13 stazioni radiofoniche, vincolati alla citata copertura intenzionalmente negativa di questo caso.

Martin Garbus è riconosciuto negli Stati Uniti come uno dei più importanti avvocati contendenti in casi nazionali ed internazionali ed è stato per molti anni amico personale e collega di Leonard Weinglass da chi conobbe il caso dei Cinque.

Durante la sua lunga carriera professionale, ha assunto la difesa di innumerabili casi, perfino nella Corte Suprema, alcuni dei quali hanno basato precedenti giuridici sul sistema nordamericano ed avuto un attivo seguito mediatico.

È, inoltre, professore in prestigiose università del paese settentrionale ed autore di vari libri sulla tematica giuridica.

preso da www.cubadebate.cu

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*