Notizie »

Vertice Rio+20: “Mettersi la cravatta non è necessario”

Governi del mondo intero si sono dati appuntamento da mercoledì nella conferenza dell’ONU Rio+20 alla ricerca di un compromesso per salvare il pianeta, ma in mezzo a seri dubbi sulla possibilità di giungere ad un accordo all’altezza di quello che si richiede per la sua sopravvivenza.

L’unico accordo fino ad ora, secondo Hispan TV, è che “mettersi la cravatta non è necessario.”

La presidentessa brasiliana, Dilma Rousseff, che sarà l’anfitrione dell’evento, ha fatto un appello al “compromesso di tutti i paesi del mondo” per raggiungere un accordo che risponda alle stimolanti necessità ambientali e sociali del pianeta, inaugurando a Rio de Janeiro il padiglione del Brasile nella conferenza.

Il Vertice Rio+20 che si estenderà per 10 giorni, sarà la maggiore conferenza dell’ONU mai realizzata, con più di 50.000 partecipanti tra leader di governo, la società civile ed il mondo imprenditoriale, informò l’organizzazione.

Ministri di tutto il mondo dedicheranno i prossimi tre giorni a definire un accordo che è da mesi in negoziazione e del quale si stima che meno di un terzo è stato approvato. L’ONU non scartava che le negoziazioni possano estendersi fino a vertice ufficiale dei leader, dal 20 al 22 giugno.

Più di un centinaio di governanti sono attesi, tra questi il presidente francese, François Hollande, ed il primo ministro cinese, Wen Jiabao, ma ci saranno assenze chiave, come quelle del presidente della prima economia del pianeta, lo statunitense Barack Obama, o la cancelliere Angela Merkel, della Germania, un’altra delle grandi economie tradizionalmente compromesse con l’ecosistema.

I più recenti studi lasciano chiaro che il mondo richiede urgentemente di soluzioni. Come dicono cifre dell’ONU, la domanda globale di alimenti sarà aumentata di un 50% nel 2030 e quella di energia di un 45%, in un contesto di aumento della disuguaglianza sociale, scarsità di acqua ed elevazione della temperatura del pianeta, luogo dove le risorse naturali mostrano che non danno provviste fino alla data considerata.

I paesi coincidono: l’incontro mondiale è cruciale per il futuro del pianeta. Ma sotto la condizione dell’anonimato, le delegazioni confermano molti dubbi sulle possibilità di un compromesso ambizioso in un contesto di crisi economica internazionale.

Il Vertice Rio+20 ha per obiettivi di raggiungere un patto mondiale che spinga una transizione radicale verso un’economia verde e sociale per il pianeta, e definire quale sarà l’organismo internazionale che si incaricherà di dirigere questi cambiamenti.

preso da www.cubadebate.cu

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*