Notizie »

Lula critica la politica anticrisi dei paesi ricchi

L’ex mandatario è stato ricevuto con un’ovazione dai dirigenti ed imprenditori presenti ad un seminario realizzato in Rio de Janeiro, nella sede dell’organismo di stimolo del Brasile, la Banca Nazionale di Sviluppo Economico e Sociale (BNDES), alla quale è arrivato appoggiato ad un bastone.

Nel suo discorso di 20 minuti, Lula ha sostenuto che la strategia eletta dai paesi della zona dell’euro per fare fronte alla crisi è un errore.

“I paesi sviluppati reagiscono sempre allo stesso modo alle crisi: con misure d’austerità per i lavoratori e ripartizione di benefici per il sistema finanziario che ha causato la crisi… c’è paura a regolare il sistema finanziario, e continuano a punire le vittime della crisi”, ha affermato.

Inoltre, il politico socialista, che ha governato il Brasile tra il 2003 ed il 2010, ha sostenuto che il resto del mondo non deve seguire l’esempio dei paesi sviluppati, ed ha difeso le politiche capaci di assicurare la crescita economica, la distribuzione del reddito ed il combattimento della povertà: “È ora di mostrare audacia”, ha enfatizzato.

L’ex mandatario ha assicurato che vede con ottimismo le prospettive economiche del Brasile che, a suo giudizio, “è preparato per trasformarsi in una delle maggiori potenze del mondo.”

“E non parliamo solo di PIL (prodotto interno lordo), ma di distribuzione del reddito, e della possibilità di realizzare scambi commerciali con paesi di tutto il mondo, non solo con gli Stati Uniti e l’Europa, come prima”, ha concluso.

preso da www.cubadebate.cu

traduzione di Ida Garberi

2 Comentarios

Hacer un comentario
  1. giuseppe / lula

    Lula sei un GRANDE POLITICO

    Responder     
  2. Eddy Ruben / lula.............

    il ex’presidente Lula é stato come il meggliore presindente di questa nazione…

    Responder     

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*