Notizie »

Papa Benedetto XVI officiò la Messa nella Piazza della Rivoluzione de L’Avana

Il Santo Padre riconobbe davanti a migliaia di cubani, credenti e non credenti che “in Cuba si sono fatti passi affinché la Chiesa porti a termine la sua missione inevitabile di esprimere pubblicamente ed apertamente la sua fede.”

Benedetto XVI aggiunse che “è necessario proseguire”, e legittimò che “i credenti offrano una contribuzione all’edificazione della società.”

Ricordò il Padre Felix Varela, “educatore e maestro, figlio illustre di questa città de L’Avana che passò alla storia di Cuba come il primo che insegnò a pensare al suo popolo. Il Padre Varela ci presenta il cammino per una vera trasformazione sociale: formare uomini virtuosi per forgiare una nazione degna e libera, poiché questa trasformazione dipenderà dalla vita spirituale dell’uomo, perché ‘non esiste patria senza virtù ‘.”

Ha aggiunto che “Cuba ed il mondo hanno bisogno di cambiamenti, ma questi si daranno solo se ognuno è in condizioni di farsi domande sulla verità e si decida a prendere il cammino dell’amore, seminando riconciliazione e fraternità.”

Prima, il Cardinale Jaime Ortega Alamino, Arcivescovo de L’Avana, ringraziò a nome dei cattolici e di tutto il popolo di Cuba che Benedetto XVI abbia incluso l’Isola in questo viaggio in America.

Centinaia di migliaia di cubani hanno dato un caloroso ricevimento a Benedetto XVI nella Piazza della Rivoluzione. Il Papa arrivò a questo storico sito alle 8:39 am (13:39 GMT).

Quando arrivò Sua Santità, già era presente il Generale dell’Esercito Raul Castro Ruz, Presidente dei Consiglio di Stato e dei Ministri di Cuba, ed altri dirigenti del Partito Comunista di Cuba, come del Governo, insieme alle autorità ecclesiastiche.

Credenti e non credenti erano partiti dalla Cattedrale de L’Avana all’alba di questo mercoledì in processione con l’immagine della Vergine della Caridad del Cobre verso la Piazza della Rivoluzione, dove il Papa Benedetto XVI ha cominciato ad officiare una messa alle 9:00 am, ora locale.

Su un’auto, l’immagine illuminata della Vergine “Mambisa” è stata salutata con applausi per le strade de L’Avana, dove un centinaio di fedeli che partì dalla Cattedrale sono aumentati con quelli di altre parrocchie, in una processione che ha percorso sei chilometri, la più lunga in decadi a Cuba.

Prima della sua partenza de L’Avana con rotta al Vaticano, indicata per le 5:00 pm (22:00 GMT), Benedetto sosterrà un incontro col leader della Rivoluzione Fidel Castro, che l’annunciò nel nostro sito nella notte del martedì.

Prima della processione, varie migliaia di cubani convocati per la messa si sono raggruppati di fronte al Campidoglio Nazionale con la richiesta di “disciplina e solennità” che faceva una donna con un altoparlante. Era il “blocco” del municipio Avana Vecchia che si riuniva per andare verso la messa.

Roberto del Toro, di 14 anni e studente, si vedeva emozionato nonostante molte ore senza sonno, secondo AFP.

“Noi i cubani ci sacrifichiamo oggi, ci siamo alzati presto, molti non abbiamo dormito, per andare verso la Piazza, perché è una soddisfazione avere qui Sua Santità a Cuba” che è venuto a dire che “basta già con l’ingiustizia ed a pregare e fare sacrifico per gli emarginati, per quelli che soffrono nel mondo intero”, ha detto il giovane.

Il Sommo Pontefice finisce oggi la sua prima visita a Cuba ed il suo secondo viaggio nelle terre dell’America Latina; la prima trascorse dal 5 al 9 maggio 2007 in Brasile.

preso da www.cubadebate.cu

traduzione di Ida Garberi

ci segua nel nostro canale Justin.TV

video nel canale di Youtube

foto ad alta definizione in Flickr

1 Comentario

Hacer un comentario
  1. Nuova editrice italiana / recentevisitadelpapaacuba

    E’ stato ricevuto dai membri del governo cubano Fidel e Raul Castro e dal popolo cubano come un compagno, al di là della fede religiosa di ciascuno come un personaggio che ricorda all’umanità quello che sta facendo Cuba perchè appunto l’umanità sia degna di questo nome

    Responder     

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*