Notizie »

Benedetto XVI visita il Santuario de El Cobre

Foto: Juvenal Balan

Foto: Juvenal Balan

Da El Cobre, precursore della disubbidienza schiava a Cuba, il papa Benedetto XVI ricordò oggi i discendenti di questi figli dell’Africa e gli haitiani che soffrono ancora le conseguenze del terremoto del 2010.

Dopo un’eucaristia privata, il Sommo Pontefice è salito come Pellegrino della Caridad al Santuario della Vergine Mambisa, dove è stato ricevuto da monsignore Dionisio Garcia, arcivescovo di questa città e presidente della Conferenza dei Vescovi Cattolici di Cuba, e monsignore Jorge Palma, cappellano del recinto.

Davanti ai piedi dell’immagine della divinità, il Santo Padre pregò accompagnato dal suo seguito personale e tutti i vescovi cubani.

Dirigendosi agli uomini e donne concentrati di fronte alla Basilica, Sua Santità ha detto che la presenza della Vergine Patrona è un regalo del cielo per i cubani che raccomandati a lei costruiranno il futuro con un cammino di rinnovazione e speranza, per un maggiore benessere per tutti.

Benedetto XVI ha sollecitato i cubani a continuare a lavorare per la giustizia, ad essere perseveranti in mezzo alle più dure prove ed ad ostacolare che qualcuno le tolga l’allegria interna, tanto caratteristica dell’anima cubana.

Dopo aver terminato le sue parole e ricevere le dimostrazioni d’ammirazione e rispetto dei presenti, il Papa partì verso l’aeroporto internazionale Antonio Maceo per viaggiare verso L’Avana, dove continuerà il programma della sua visita fino a domani.

In mattinata

Giusto alle 9:30 am della mattina, ora locale (14:00 GMT), accompagnato dal Seguito Papale e l’episcopato cubano, il Santo Padre Benedetto XVI approdò alla Basilica Santuario di Nostra Signora della Caridad del Cobre, ubicato nel piccolo villaggio de El Cobre, nell’orientale provincia di Santiago di Cuba.

L’auto in cui viaggia Sua Santità entrò lentamente al cortile del Santuario, mentre la banda di tamburi metallici Steel Band interpretava l’Ave Maria di Shubert ed il pezzo Vergine Mambisa, dedicato alla Vergine della Caridad.

Il Sommo Pontefice arrivò come umile pellegrino alla Basilica Minore per pregare ai piedi della Vergine della Caridad, Regina e Patrona di Cuba, accendere una candela ed approfittare dell’indulgenza dell’Anno Giubilare che si celebra con motivo del 400° anniversario del ritrovamento nella Baia di Nipe della benedetta immagine della Vergine, e della sua presenza in Cuba come un regalo di Dio.

Come il Santo Padre, migliaia di fedeli del paese e del mondo hanno peregrinato fino al piccolo villaggio de El Cobre per onorare la Vergine ed ottenere l’indulgenza dell’Anno Giubilare.

La leggenda che accompagna l’arrivo della Vergine a Cuba riferisce che nel 1612 due fratelli discendenti di indigeni ed un negro di nove o dieci anni, mentre cercavano sale nella baia orientale di Nipe, scorsero l’immagine galleggiando nel mare.

La popolazione di allora considerò il ritrovamento come un miracolo, per questo costruirono un convento per proteggere la Vergine sull’orlo della miniera, giusto nello stesso luogo che occupa attualmente. Questo primo santuario crollò nel 1906, come conseguenza delle esplosioni e degli scavi nelle miniere.

L’8 settembre 1927 si costruirò l’attuale Santuario de El Cobre. Da allora, circa 500 persone accorrono al luogo tutti i giorni, essendo così il maggiore santuario di peregrinazione di Cuba.

Il 30 dicembre 1977 il Papa Paolo VI mandò a Cuba come suo delegato il cardinale Bernardin Gantin, portatore della Bolla Papale. A partire da questo momento, l’allora Santuario Nazionale si proclamò Basilica Minore.

L’immagine della Caridad del Cobre è strettamente legata alla storia della Nazione cubana, perché accompagnò nei campi di guerra le truppe dell’Esercito Liberatore nella sua lotta contro la colonizzazione spagnola.

Precisamente, furono i veterani della guerra d’indipendenza di Cuba che scrissero al Papa Benedetto XV affinché incoronasse la Vergine della Caridad come Patrona di Cuba.

Riceverono una risposta affermativa il 10 maggio 1916.

Il 24 gennaio 1998 il Papa Giovanni Paolo II incoronò personalmente la Vergine della Caridad nella Piazza Antonio Maceo della città di Santiago di Cuba, durante la sua visita sull’Isola.

Benedetto XVI arrivò al Santuario dopo essere stato ricevuto questo 26 marzo con calore e rispetto dalle autorità cubane dirette da Raul Castro, dal popolo di Santiago, dai pellegrini di altre province che vennero al suo incontro.

Il Santo Padre officiò la sua prima Messa nella Piazza della Rivoluzione Antonio Maceo colmata da più di 200 000 persone, all’imbrunire di questo lunedì.

Alla celebrazione liturgica che è stata presieduta dall’immagine originale della Vergine della Caridad del Cobre che eccezionalmente uscì dal suo santuario per la quarta occasione, ha assistito il presidente cubano Raul Castro.

preso da www.cubadebate.cu

traduzione di Ida Garberi

visita la nostra galleria di foto in Flick

guarda i video in Cubadebatecu en Youtube


 

 

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*