Notizie »

Dichiarano Monumento Nazionale il Paesaggio Culturale del Cobre ed il cammino della Vergine

Il Cayo de la Virgen, ubicato in Playa Morales, all'interno della Baia di Nipe, è il luogo da dove entrò a Cuba l'immagine della Vergine della Caridad, ubicato nel municipio di Mayarì, provincia di Holguin.  AIN FOTO/Juan Pablo Carreras

Il Cayo de la Virgen, ubicato in Playa Morales, all'interno della Baia di Nipe, è il luogo da dove entrò a Cuba l'immagine della Vergine della Caridad, ubicato nel municipio di Mayarì, provincia di Holguin. AIN FOTO/Juan Pablo Carreras

Il Paesaggio Culturale del Cobre ed i luoghi chiamati del Cammino dell’immagine della Vergine della Caridad del Cobre- tali come Cayo La Virgen e Barajagua – sono stati dichiarati Monumento Nazionale della Repubblica di Cuba, secondo la Risoluzione 01 del 2012, emessa dalla Commissione Nazionale dei Monumenti ascritta al Ministero di Cultura, il 20 marzo.

La nomina ufficiale, risultante dalla proposta delle Commissioni Provinciali dei Monumenti di Holguin e Santiago di Cuba, riconosce l’immagine della Vergine della Caridad del Cobre, rinvenuta nella Baia di Nipe nel 1612, come parte dell’identità del popolo cubano che gli ha reso tributo e riconosce in lei un simbolo di fede ed ispirazione per i suoi più cari aneliti di libertà e giustizia.

La Risoluzione firmata dal Dottore Eusebio Leal, presidente della Commissione Nazionale dei Monumenti, sottolinea inoltre, come la basilica minore della Vergine Maria della Caridad del Cobre, è luogo di peregrinazione per cubani e stranieri, conservando nell’immagine originale che porta ricamata tra i suoi attributi lo scudo della nazione cubana.

Tanto la basilica come il villaggio del Real de Minas dove si trova, si incontrano in una cornice fisica e nativa rilevante, dando luogo nel loro insieme, ad un paesaggio culturale di alti valori storici, a partire dal suo carattere associativo col Tempio ed i resti di edificazioni antiche che ebbero come finalità la venerazione della Vergine.

È anche rilevante – assicura il documento -, la testimonianza eccezionale del patrimonio industriale cubano e delle prime insurrezioni di schiavi africani nel nostro paese, rappresentati nelle miniere di rame. A ciò si sommano le evidenze storiche del percorso dell’immagine della Vergine della Caridad del Cobre, trovata da tre umili pescatori che la trasportarono dalla Baia di Nipe, fino al pascolo aborigeno di Barajagua, seguendo i sentieri che attraversano queste regioni, fino ad arrivare al paese minerario, di cui restano testimonianze materiali.

preso da www.cubadebate.cu

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*