Notizie »

Aggiorna Cuba legislazione sulla protezione delle invenzioni

Cuba aggiornò oggi la legislazione nazionale in materia di protezione delle invenzioni, disegni, modelli industriali, varietà vegetali e gli schemi di tracciato dei circuiti integrati.

Secondo tre decreto-legge pubblicati nella Gazzetta Ufficiale, le norme vigenti per regolare il registro, i brevetti ed i diritti di proprietà su queste questioni devono impiegarsi all’altezza dello sviluppo tecnologico e dei cambiamenti giuridici nello scenario internazionale.

Inoltre, il paese caraibico incornicia l’aggiornamento nella necessità di applicare le disposizioni in temi di proprietà intellettuale dell’Organizzazione Mondiale del Commercio, della quale è membro da aprile del 1995.

Il Decreto-legge 290 regola la protezione delle invenzioni, già sia per brevetti o per modelli di utilità, e dei disegni e dei modelli industriali, attraverso la concessione dei diritti delle proprietà.

Inoltre, stabilisce che possono sollecitare brevetti e registri le persone fisiche e giuridiche, nazionali e straniere, con capacità legale per farlo.

Secondo la nuova norma pubblicata nella Gazzetta Ufficiale, non sono brevettabili gli animali, le piante, la clonazione di esseri umani, l’uso di embrioni umani con fini industriali e commerciali, i metodi di diagnosi, terapeutici e chirurgici, e le soluzioni che Cuba consideri necessario ostacolare il loro sfruttamento commerciale per proteggere la vita o evitare danni ambientali.

Da parte sua, il Decreto-legge 291 si riferisce al regime giuridico della protezione delle varietà vegetali, compresi gli ibridi.

Nel caso del Decreto-legge 292, stabilisce tutto ciò che è riferito col registro di schemi di tracciati di circuiti integrali che siano originali.

con informazioni di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*