Notizie »

Esigono la liberazione dei Cinque cubani in Antartide

La lotta per il ritorno alla loro patria di Cinque cubani, ingiustamente condannati negli Stati Uniti, arriverà all’Antartide, dove si metterà uno striscione con la loro immagine, indicò oggi un rappresentante di una spedizione polare.

Vladimir Koshliev, capo di questa citata spedizione, approderà il prossimo giorno 24 all’Antartide, dove installerà lo striscione che reclama giustizia per Gerardo Hernandez, Ramon Labañino, Fernando Gonzalez, Antonio Guerrero e Renè Gonzalez.

Il viaggio sarà attraverso il Cile e da lì voleremo all’isola King George, dove si trovano sette stazioni polari, compreso l’aeroporto cileno e le basi della Cina, Russia, Argentina, Uruguay, Brasile e Polonia, tra gli altri, dichiarò Koshliev a Prensa Latina.

L’intenzione è situare lo striscione nel palo del citato aeroporto che segnala le distanze di questo punto a differenti città nel mondo, dove molti dei quasi 60 mila turisti che accorrono annualmente a questa regione si fanno le foto, spiegò.

Quando alziamo lo striscione ed inalberiamo la bandiera di Cuba, Russia, Kazakistan, Bielorussia ed Ucraina, si apprezzerà la solidarietà che esiste con I Cinque nell’orbe e come lottano per la loro liberazione, mirò.

Tale azione dimostrerà che il combattimento per il loro ritorno alla patria si libera ora in sei continenti del nostro pianeta, sottolineò.

In un’attività in questa capitale per salutare il capo della spedizione, la coordinatrice del Comitato russo per la causa dei Cinque, Lena Loshkina, lesse vari messaggi di appoggio all’azione.

Gruppi di solidarietà con l’isola e per la liberazione dei Cinque cubani a Tiumen, Novisibirsk, Leningrado, e corrispondenti del canale di televisione alternativo Krasnaya TV a Samara, Ucraina ed Israele, espressero il loro appoggio all’inedita azione.

Il secondo consigliere della missione dell’Ambasciata cubana in Russia, Alejandro Simanca, affermò che questa azione si unirà alla gran pressione internazionale sugli Stati Uniti per liberare i Cinque.

Da parte sua, la prima segretaria Maysu Ystokazu segnalò che i Cinque eroi sono esponenti dei migliori valori del popolo cubano.

Nell’incontro, parteciparono varie organizzazioni di solidarietà con l’isola e residenti cubani in Russia. Uno di loro, Diosvani Alvarez, declamò una poesia sui Cinque.

Lo striscione dei Cinque cubani che volò già in un globo aerostatico con l’immagine di Ernesto Che Guevara, è stato esposto in una carovana di auto in questa capitale e si mostra nelle giornate dei Cinque per i Cinque, di fronte all’Ambasciata statunitense in Russia.

con informazioni di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*