Notizie »

Cuba mette in vigore nuove regolazioni doganali

Cuba mette in vigore nuove regolazioni per rendere più trasparente la fiscalizzazione doganiera e che i viaggiatori o recettori di pacchetti postali conoscano in anticipo i limiti per far entrare le mercanzie, informò questo mercoledì la televisione.

Le nuove norme che cercano di evitare contrattempi ai viaggiatori cubani e stranieri al loro arrivo agli aeroporti dell’isola, entreranno in vigore questo venerdì per regolare “le importazioni di persone naturali” con fini non commerciali, ha detto il telegiornale notturno.

Due disposizioni che sono stati pubblicate nella Gazzetta Ufficiale, “ordinano limiti e valori degli articoli o prodotti che senza carattere commerciale possono importare le persone, sia nelle loro valigie di viaggiatori o attraverso i pacchetti postali o altre vie”, ha aggiunto.

Molti viaggiatori che visitano l’isola portano con loro diversi beni che sono scarsi o molto cari sull’isola, per famiglie cubane o stranieri residenti, e le proteste per supposti arbitri dei doganieri sono frequenti.

Inoltre, dall’estero molti emigranti cubani inviano alle loro famiglie dei pacchetti con elettrodomestici o vestiario che affrontano noiosi tramiti nella dogana dell’aeroporto Josè Martì de L’Avana per potere essere ricevuti.

“Il proposito fondamentale delle risoluzioni (…) è rendere più trasparente l’attuazione della dogana, ottenere agilità ed una rapida attenzione delle persone”, ha detto Carmen de Los Reyes Ramos, del dipartimento giuridico della Dogana Generale cubana.

Le nuove regolazioni che cominceranno ad applicarsi dieci giorni dopo la data in cui si sono pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale -20 dicembre 2011 -, cercano anche di “facilitare la funzione di controllo della dogana”, ha aggiunto la funzionaria.

La televisione ha detto che “Cuba ha deciso di fare conoscere ai viaggiatori i loro diritti e così evitare possibili contrattempi.”

preso da www.cubadebate.cu

traduzione di Ida Garberi

1 Comentario

Hacer un comentario
  1. giuseppe / informativo

    Io ho sposato una cittadina cubana e ogni tanto mando un pacchetto con comida ,medicamento,prodatti per pulizia intima(sapone,dentifricio)ma oltre il tempo che inpiega ad arrivare a destinazione,l’ultimo ha impiegato un mese e mezzo per arriare a casa di mia moglie,era stato aperto e tutto il contenuto è stato reso inutilizzabile.Io credo che i responsabili di tale atteggiamento vengano identificati e puniti,o se vogliono verificare il contenuto del pacco,che lo facciano in presenza della persona a cui il pacco è destinato.Distinti saluti Cogliati Giuseppe

    Responder     

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*