Notizie »

Foto e Video di Renè Gonzalez, l’antiterrorista cubano liberato venerdì scorso

Renè Gonzalez finalmente libero

Renè Gonzalez finalmente libero

Cubadebate.cu offre il video dove appare Renè Gonzalez, il primo dei Cinque liberato negli Stati Uniti, all’uscita della prigione di Marianna, nella Florida, il venerdì 7 ottobre 2011, alle 4:30 dell’alba, ed in un emotivo incontro con le sue figlie, suo papà Candido e suo fratello Roberto.

“Sono pronto per continuare a lottare fino alla mia morte”, sono state le sue prime parole dopo avere abbracciato e baciato le sue figlie, Ivette ed Irma, chi filmarono il momento in cui si trovano con lui all’uscita di prigione.

La testimonianza grafica è stata trasmessa dal programma Mensa Redonda Informativa, della Televisione Cubana.

“Amore mio, tesoro….. Come stai? (…) le bambine dicono che sono bellissimo. Qui sta tua figlia maggiore girando il video. Sono bellissime tutte e due”, ha raccontato per telefono a sua moglie, Olga Salanueva -che non ha avuto il permesso degli USA per viaggiare ad incontrare Renè.

Ha aggiunto che la vigilia dell’uscita dal carcere è stato confinato nel “buco” (la cella di punizione) dalle autorità carcerarie: “Ho passato nel buco il resto della notte, dormii bene e mi svegliarono per liberarmi. Saltai come una molla. Tutto rapido; da quando mi hanno fatto uscire dal buco fino a che uscii: 10 minuti”, ha detto.

Renè nel video canta “El Mayor”, la canzone di Silvio Rodriguez, mentre va con le sue figlie e suo fratello Roberto nell’auto che lo porta al luogo dove risiederà nella Florida, mentre compie un regime di libertà vigilata per tre anni imposto dalla giudice Joan Lenard.

“Mi sto ricordando di Gerardo”, ha detto Renè mentre si vede già la luce della mattina e suona nell’audio dell’auto “El Necio”, sempre di Silvio Rodriguez.

L’antiterrorista cubano si è presentato ieri, 11 ottobre, insieme al suo avvocato Philip Horowitz davanti alle autorità designate per soprintendere il suo caso.

preso da www.cubadebate.cu

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*