Notizie »

Facilitano contrattazione di lavoratori cubani per proprio conto

La nuova Risoluzione 33 che regola in Cuba il lavoro per proprio conto, facilita oggi a chi si rifugiano ora a quel regime lavorativo la contrattazione di persone nelle 181 modalità di lavoro esistenti.

Anteriormente, solo 83 attività ricevevano quel benefizio il quale permette attualmente che il 10 percento dei più di 333 mille chiamati cuentapropisti sia contrattato per i suoi omologhi.

Secondo la ministra di Lavoro e previdenza sociale, Margarita González, i cambiamenti sono risultati dell’analisi dell’esperienza dell’implementazione della riferita figura lavorativa.

Un’altra misura adottata è l’ampliazione dello status di carretillero alla condizione di venditore di prodotti agricoli di forma ambulatoria.

Come nuove attività si aggiungono quelle di elaboratore-venditore di articoli di granito, agente di sicuri ed organizzatore di servizi integrali per feste di 15 anni, nozzi ed altre.

Parallelamente, occorre il lavoro di gestore di viaggiatori, come gestore di passaggio in cocchiume.

Si estende anche da 20 a 50 le capacità autorizzate dei piccoli ristoranti privati, conosciuti in Cuba come paladar la cui cifra ascende in questi momenti a mille 438.

(Prensa Latina)

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*