Fidel riflessioni »

L’ISRAELE NON ATTACCHERÀ PER PRIMO

Gli ex ufficiali CIA Phil Giraldi e Larry Johnson;  W. Patrick Lang, delle Forze Speciali dell’Agenzia d’Intelligenza della Difesa;  Ray McGovern, dell’Agenzia d’Intelligenza dell’Armata e della CIA, ed altri ex alti ufficiali con molti anni di servizio, hanno ragione quando avvertono Obama che il Primo Ministro dell’Israele ha predisposto un attacco sorpresa allo scopo d’obbligare gli Stati Uniti alla guerra contro l’Iran.

Tuttavia, con la Risoluzione 1929 emanata dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, l’Israele è riuscito a fare in modo che gli Stati Uniti s’impegnino ad essere i primi ad attaccare.

Dopodichè, Netanyahu non oserebbe essere il primo a farlo, poiché un’azione di questo tipo l’affronterebbe a tutte le potenze nucleari e lui non è uno stupido.

Tra tutti i nemici dell’Iran hanno creato una situazione assurda. Ad Obama non gli rimarrebbe un’altra alternativa che ordinare la morte di centinaia di milioni di persone innocenti, ed i marinai delle sue navi da guerra nelle prossimità dell’Iran sarebbero i primi a morire ed egli non è un assassino.

È quello che io penso senza paura di sbagliarmi.

La cosa peggiore che può succedere è che qualcuno commetta un errore funesto che venga a precipitare gli avvenimenti, prima che scada il termine del Consiglio di Sicurezza per ispezionare la prima nave iraniana.

Non c’è però ragione per essere tanto pessimista.

Fidel Castro Ruz
10 agosto 2010
19:30 .

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*