Articoli su scomparsa fisica del Comandante in capo

Notizie »

Non ci sarà mai Cuba senza Fidel, come neanche Cuba senza Martì

tributo-a-Fidel-5a

Un provocatore mi interpellò su che cosa sarà ora Cuba senza Fidel.
“Domanda sbagliata”, gli dissi, “che ha la sua origine nell’illusione imperiale di liquidare la Rivoluzione.”
Non ci sarà mai Cuba senza Fidel, come neanche Cuba senza Martì, e nessuna nazione senza i suoi padri fondatori. Fidel è presente nella nostra esistenza e negli insegnamenti e nell’esempio che ci trasmise. Per questo motivo, milioni di cubani gridano convinti: “Io sono Fidel”

Notizie »

Fidel: il tuo popolo è tremendo!

foto di Fernando Medina

Se qualcuno vuole misurare la tua semina; se qualcuno vuole confermare la tua impronta straordinaria -; se qualcuno rimane affascinato dalle fabulazioni di una certa stampa affannata ad oscurare il tuo lascito; se c’è chi pensa che sei solo il politico più importante del secolo scorso; se non gli bastò la Piazza strapiena della notte di martedì; che si fermi adesso ad osservare la Carretera Central. Lì, nell’arteria principale dell’Isola, potranno trovare la risposta.

Notizie »

Fidel riposerà una notte vicino al Guerrigliero Eroico

preparativos-acto-26-julio-06

Le ceneri del leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, riposeranno nella notte di oggi nel mausoleo che protegge i resti mortali del Che e di altri combattenti delle lotte armate, nella città di Santa Clara.   Come recensisce il giornale Vanguardia, il punto di incontro del popolo di Villa Clara con Fidel sarà nel villaggio

Notizie »

Discorso di Rafael Correa in omaggio postumo a Fidel Castro

Rafael-Correa-Presidente-Ecuador-580x483

Popoli della Nostra America e del mondo: Fidel è morto. Morì invincibile, solo l’inesorabile passo degli anni ha potuto sconfiggerlo. Morì lo stesso giorno in cui 60 anni prima, con 82 patrioti, partì dal Messico per fare storia. Morì facendo onore al suo nome: Fidel, degno di fede. La fede che ha depositato in lui il suo popolo e tutta la Patria Grande; fede che non è mai stata delusa, e peggio, tradita. Quelli che muoiono per la vita non possono chiamarsi morti. Fidel continuerà a vivere nei volti dei bambini che vanno a scuola, dei malati con le loro vite salvate, degli operai padroni del frutto del loro lavoro. La sua lotta continua nello sforzo di ogni giovane idealista deciso a cambiare il mondo.

Notizie »

Il dolore di Raul

Fidel-con-Raúl-y-el-Che

Ci fa male la morte del Comandante in Capo? Moltiplichiamo per un milione questo dolore e saremo ancora lontani da quello che sente Raul. Questo 25 novembre deve essere stato uno dei giorni peggiori della sua vita, magari tanto triste come quell’altra giornata funesta nella quale perse l’amore della sua vita: l’insuperabile Vilma.

Notizie »

Fidel, paradigma e leggenda, per sempre

FotosPL-1593-uid27-580x664

Con certezza posso affermare che la mia vita è stata divisa in due tappe fondamentali: prima e dopo avere conosciuto Fidel Castro. Questo è accaduto, in primo luogo, per riferimento e più tardi personalmente, accrescendosi nella misura in cui io potevo constatare le qualità personali, la straordinaria intelligenza, la ferma volontà per affrontare con saggezza le situazioni più complesse e la gran nobiltà e solidarietà di Fidel coi suoi compagni di lotte e di ideali, che non era altro che una forma di esprimere il suo infinito amore per il suo popolo.