Artículos de Internazionalismo

Notizie »

L’internazionalismo e la figura di Antonio Maceo in Fidel

Fidel Castro e l’allora presidente di Angola Josè Eduardo Dos Santos, resero l'ultima guardia di onore agli internazionalisti caduti in terre lontane, il 7 dicembre 1989. Fonte: Granma / sito Fidel Soldato delle Idee.

Il 7 dicembre è evidenziato nella storia di Cuba da due momenti di dolore per il paese: l’anniversario della morte in combattimento del Titano di Bronzo Antonio Maceo e l’Operazione Tributo, che portò di ritorno in Patria i resti di uomini e donne internazionaliste caduti in diversi luoghi dell’Africa. Come in tutti i momenti di dolore, di allegria o di impegno della storia di questa isola, lì c’era il Comandante in Capo. Cubadebate condivide oggi coi suoi lettori un gruppo di idee del leader della Rivoluzione Cubana su quell’uomo che tanto amò, Antonio Maceo, come quelle che ha dedicato in onore degli internazionalisti cubani caduti in terre lontane.

Notizie »

The Guardian: Lo straordinario aiuto di Cuba in materia di salute fa vergognare l’embargo degli USA

Quattro mesi dopo che è stata dichiarata l’emergenza internazionale per Ebola, che ha devastato l’ovest dell’Africa, Cuba è il leader mondiale nell’assistenza medica inviata a combattere contro l’epidemia. Gli Stati Uniti e il Regno Unito hanno inviato migliaia di truppe e, insieme ad altri paesi, hanno promesso aiuti, la maggioranza dei quali non sono stati realizzati.

Notizie »

“Abbiate fiducia! Ritorneremo!”

Dava la sensazione che, una volta lanciato il grido di allarme durante il primo trimestre dell’anno in Guinea Conakry, c’era molto poco fare contro l’Ebola. Alla fine dei conti, ci sono stati compiacenza, morosità, se non silenzio in quasi ciascun angolo del mondo. La reazione è stata ritardata. Questo sì, fino a quando l’infezione virale si è diffusa in Liberia, Sierra Leone, Mali e, soprattutto, ha contagiato cittadini “del primo mondo” od ha minacciato di addentrarsi nella geografia della “civiltà.”

Notizie »

Ida Garberi, giornalista italiana: “Cuba è parte di me, o per meglio dire, sono già parte del suo popolo”

Ida Garberi

Ida Garberi è un’amica di Boltxe, di quelle amiche affettuose che Boltxe ha in tutto il pianeta. È una cittadina italiana molto speciale che vive da anni a Cuba e che lavora per Prensa Latina e Cubadebate. Infaticabile rivoluzionaria, viaggiatrice ed internazionalista, dà risposta a varie domande che gli abbiamo fatto.