Notizie »

Nasralla non riconosce i risultati delle elezioni in Honduras

Salvador Nasralla

Salvador Nasralla

Il candidato presidenziale dell’Alleanza dell’Opposizione contro la Dittatura, Salvador Nasralla, ha segnalato oggi che non riconosce i risultati dei suffragi generali in Honduras e denunciò il Tribunale Supremo Elettorale (TSE) per broglio.  

Secondo Nasralla, i dati che ora improvvisamente danno il vantaggio al mandatario uscente ed aspirante alla rielezione, Juan Orlando Hernandez, sono stati tergiversati e manipolati.

Il candidato oppositore che aveva un vantaggio di cinque punti all’inizio, ha denunciato che ore dopo avere firmato un patto con l’Organizzazione degli Stati Americani (OSA) nella quale si impegnava ad accettare i risultati, gli stessi sono stati tergiversati nel sistema di calcolo del TSE.

“Non riconosciamo i risultati perché oggi è caduto il server del Tribunale ed hanno incominciato ad inserire dati che non possiamo permettere, verbali che non sono firmati e questo si può verificare, sono verbali violentati, non hanno la firma dei rappresentanti dei seggi”, ha detto Nasralla.

Inoltre, ha sottolineato che il citato patto con l’OSA, firmato anche da Orlando Hernandez, non ha validità. “Non posso accettare che introducano verbali falsi”, ha sentenziato.

Ha fermamente assicurato che difenderà il suo trionfo nelle strade se sarà necessario.

Le dichiarazioni di Nasralla sono state fatte dopo che il TSE ha dato al presidente uscente ed aspirante alla rielezione un vantaggio di 0,10 punti dopo essere stato scrutato l’82,89% dei seggi di votazione.

In questo modo, Orlando Hernandez ottiene il 42,21% delle schede, mentre Nasralla raggiunge il 42,11%.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*