Notizie »

Condono senza scuse

Ley-TuringRegno Unito condonerà decine di migliaia di uomini omosessuali e bisessuali britannici condannati per mantenere relazioni con persone dello stesso sesso; una pratica considerata delitto in Inghilterra e nel Galles fino al 1967. Attraverso un emendamento della legislazione promossa dal governo, si esonereranno più di 50.000 uomini; la maggioranza già morti.   

(Fonte: El Pais)

Questa misura è il frutto di una campagna diretta dai liberali-democratici che nel 2015 riuscirono a raccogliere quasi 64 mila firme per la chiamata Legge Turing, in riferimento al genio matematico Alang Turing, dichiarato eroe nazionale per avere decifrato il codice segreto utilizzato dai nazisti nelle loro comunicazioni durante la Seconda Guerra Mondiale. Ma niente di questo gli valse, e nel 1952 fu condannato per la sua orientazione sessuale, si sottomise a castrazione chimica per evitare la carcere e due anni dopo si suicidò.  

Tuttavia, per alcuni come Paul Twocock, di un’organizzazione che difende i diritti della comunità LGTBI, l’emendamento è troppo poco e con giusto fondamento lo scrittore ed attivista George Montague, condannato nel 1974 segnala che “accettare un indulto significa che si accetta di essere colpevoli; io non sono mai stato colpevole di nulla.”

Da parte sua, il deputato John Nicolson ha proposto che l’indulto generale si applichi anche ai vivi senza la necessità di dover sollecitarlo espressamente, apparentemente raccogliendo  i criteri in questa comunità, tra quelli che soffrirono condanne discriminatorie.

Almeno, quando il governo tedesco ha fatto un passo simile nel maggio scorso annunciò un’indennità per migliaia di uomini condannati fino al 1994 per essere omosessuali, una pratica che il Codice Penale tedesco puniva con perfino sei anni di prigione.

Ma da nessuna delle due autorità è ancora uscita la parola “scusate”.

di Hugo Rius

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*