Notizie »

Uno dei Cinque: “Siamo infaticabili lottatori per la vita”

Ramon Labañino

Ramon Labañino

“Il miglior modo che abbiamo noi di festeggiare date importanti come questa è con la nostra instancabile lotta per la vita”, ha affermato Ramon Labañino, uno dei Cinque cubani condannati a scontare lunghi anni in prigione negli Stati Uniti, nonostante abbiano combattuto il terrorismo.

Labañino, che sconta una pena di 30 anni in una prigione del Kentucky, ha inviato un messaggio a proposito del 57º compleanno del suo compagno Renè Gonzalez, questo 13 agosto.

Il testo ha sottolineato anche che i Cinque, come sono identificati a livello mondiale Labañino, Gerardo Hernandez, Antonio Guerrero, Fernando Gonzalez e Renè Gonzalez Sehewerert, saranno sempre vicini alle cause che aspirano ad un mondo migliore, di pace.

Ha espresso, addirittura, il suo ottimismo per quanto riguarda il momento in cui torneranno a Cuba, liberi e circondati di tutti i loro familiari, popolo e fratelli e sorelle del mondo, “Sicuramente sarà un giorno grande”, ha enfatizzato.

Labañino ha reiterato la sua gioia perché Renè si trova sull’isola, dove festeggia questo “nuovo anno di vita, di lotta”.

I Cinque sono stati arrestati nella città di Miami il 12 settembre 1998, mentre monitoravano i progetti di gruppi criminali d’origine cubana che con totale impunità hanno operato da lì contro la nazione antillana per più di 50 anni.

Un panello dell’Organizzazione delle Nazioni Unite ha concluso a maggio del 2005 che la detenzione di questi uomini è illegale ed arbitraria, ma la Casa Bianca, finora, non ha fatto nulla per trovare una soluzione.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*