Notizie »

La WSA emette passaporto mondiale per Snowden

L’organizzazione non governativa World Service Authority (WSA) ha emesso un passaporto mondiale per Edward Snowden.

I rappresentanti della WSA dicono che il documento aiuterà a Snowden ad arrivare al paese desiderato ed insistono in che la situazione attuale del giovane “è una violazione flagrante dell’articolo numero 13 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

La WSA è stata fondata nel 1954, i suoi passaporti sono riconosciuti in sei paesi: Ecuador, Burkina Faso, Tanzania, Mauritania, Togo e Zambia.

Il fondatore della WSA, Garry Davis, qualifica il caso di Snowden come qualcosa “senza precedenti”. “Questa situazione senza precedenti rivela drammaticamente il potere di un individuo rispetto al sistema Stato-Nazione, oltre a sottolineare la sovranità individuale. Il fatto che Snowden sia immobilizzato nella zona di transito dell’aeroporto di Mosca dimostra ancora di più l’assurdo delle frontiere dello Stato-Nazione.”

Il passaporto, anche conosciuto come ‘passaporto del cittadino del mondo ‘, ha iscrizioni in inglese, francese, spagnolo, russo, arabo, cinese ed esperanto. La WSA insiste in che l’ultima versione del documento è riconosciuta dall’Organizzazione di Aviazione Civile Internazionale, fatto che, formalmente, deve permettere ad una persona di uscire dall’aeroporto e viaggiare legalmente in aeroplano.

Molti paesi e territori hanno dichiarato che non riconoscono il passaporto mondiale, poiché non è emesso da un’autorità governativa competente. Il Dipartimento di Stato degli USA, per esempio, si riferisce a questo documento come “un opuscolo, nient’altro.”

Lo stesso Davis è stato fermato 20 volte nel 1975 per i suoi tentativi di attraversare frontiere internazionali unicamente con il passaporto mondiale.

Tra le personalità che hanno avuto questo documento ricordiamo Vaclav Havel e Jawaharlal Nehru. Anche Julian Assange è titolare di un passaporto emesso dalla WSA.

con informazioni della DPA

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*