Notizie »

E’ morto Roberto Gonzalez Sehwerert, fratello di Renè

Roberto Gonzalez

Roberto Gonzalez

Roberto Gonzalez Sehwerert, membro della squadra legale dei Cinque cubani imprigionati negli Stati Uniti nel 1998 e fratello di uno di loro, Renè Gonzalez, è deceduto oggi qui, vittima del cancro.

D’accordo con una nota del telegiornale nazionale, il giurista aveva dedicato gli ultimi anni della sua vita alla causa per la liberazione di suo fratello, come dei suoi compagni Antonio Guerrero, Fernando Gonzalez, Gerardo Hernandez e Ramon Labañino.

Agli inizi di marzo, Roberto Gonzalez ha ricevuto il titolo di membro onorario della Corporazione Nazionale degli Avvocati (National Lawyers Guild, NLG), la maggiore e più antica organizzazione legale degli Stati Uniti.

L’onorificenza si offrì in riconoscimento alle sue contribuzioni come difensore dei diritti umani e soprattutto per i suoi sforzi professionali nel caso dei Cinque.

“Il suo compromesso inalterabile verso suo fratello è emblematico dei principi basilari della corporazione che stipula che i diritti umani sono più sacri degli interessi privati e ci sentiamo orgogliosi di contare su di lui”, ha detto in quell’occasione la direttrice esecutiva del GNA, Heidi Boghosian.

Renè Gonzalez è uscito di prigione nell’ottobre del 2011, ma è obbligato a compiere tre anni di libertà vigilata in territorio statunitense prima di potere ritornare a Cuba.

Davanti alla malattia di suo fratello, Renè è stato autorizzato a viaggiare a Cuba in visita familiare il passato marzo, soggiorno per il quale ha dovuto compiere un gruppo di condizioni molto rigide, come consegnare l’itinerario dettagliato del viaggio, la sua localizzazione in Cuba, e tenersi connettato per telefono col suo ufficiale probatorio.

Secondo la sua volontà, i resti dell’avvocato saranno cremati e velati in una cerimonia familiare.

con informazioni di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*