Ditta contrattata per l’aggressione mediatica contro Cuba sospettata di spionaggio negli USA

Shlomo Shamir

Shlomo Shamir

Shlomo Shamir, il presidente del Consiglio di amministrazione dell’azienda israeliana RRsat Global Communications che Washington contrattò per diffondere una programma contro Cuba, ha diretto per anni un’azienda che l’FBI e l’Agenzia di Sicurezza Nazionale (NSA), degli USA, avevano incluso in una lista di sospetti di appartenere all’Unità 8200 dell’intelligenza israeliana.

D’accordo con James Bamford, autore del libro “La Fabbrica nell’Ombra: l’ultrasecreta NSA, dal 9/11 fino alle registrazioni nascoste contro gli Stati Uniti” (“The Shadow Factory: The Ultra-Secret NSA from 9/11 to the Eavesdropping on America”), Shamir ha appartenuto per 24 anni alle forze armate di Israele ed è andato in pensione con il rango di brigadiere.

Tra il 2001 ed il 2009, ha diretto la ditta israeliana Nice-Systems, un’impresa con assistenza negli USA e specializzata in sistemi per il rilevamento, localizzazione, controllo, valutazione ed analisi delle comunicazioni a voce ed altre attività di intercettazioni telefoniche ed elettroniche proprie del mondo dello spionaggio.

La nomina di Shamir alla direzione della RRsat, l’azienda contrattata per aggredire elettronicamente Cuba, si annunciò il 16 maggio 2011. Lui ha rimpiazzato in questo posto Gilad Ramot, altro ex militare di alto rango.

D’accordo con l’investigazione di Bamford, l’FBI e l’Agenzia di Sicurezza Nazionale (NSA) sospettavano che la Nice Systems, faceva parte dell’Unità 8200, l’equivalente israeliano della NSA. In questa lista si aggiungevano Check Point, Verint, Comverse, NICE Systems e PerSay Voice Biometrics.

Bamford, un ex produttore della catena di televisione nordamericano ABC, assicura che una forte percentuale di tutte le trasmissioni telefoniche statunitensi si eseguono per mezzo della tecnologia delle imprese israeliane, cosa che espone il paese al rischio che queste ditte abbiano accesso all’informazione digitale più segreta e sensibile.

Le già menzionate compagnie israeliane si crearono in gran parte per ex specialisti dell’8200, e pertanto, sono connesse con un “cordone ombelicale” ai servizi di intelligenza israeliani, precisa.

La succursale a Washington della RRSat –che ha la sua filiale principale a Hawley, in Pennsylvania, ed uffici a New York, a Los Angeles e nella capitale degliUSA – cercherà di garantire che sia visibile una programmazione elaborata per il governo nordamericano per incoraggiare il cambiamento di governo sull’Isola.

Il direttore della RRSat a Washington è David Rivel, fondatore della ditta israeliana ed ora uno dei dirigenti principali.

Il contenuto delle emissioni trasmesse dalla RRSat attraverso l’operatore di satelliti spaziale Hispasat, della Spagna, saranno controllato direttamente da Miami da ufficiali dell’Office of Cuba Broadcasting (OCB), l’istituzione governativa che si occupa della propaganda contro Cuba, padrona di Radio e TV Martì negli USA.

preso da www.cubadebate.cu
traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*