Articoli su solidarietà

Notizie »

Inno di Cuba risuona ad Andorra in omaggio ai medici della brigata Henry Reeve

medicos-cubanos-en-andorra-580x330

Nella città di Andorra la Vella, capitale del Principato di Andorra, hanno risuonato le note dell’Inno Nazionale di Cuba, come omaggio ai professionisti della salute dell’isola caraibica che lavorano in questo paese europeo contro la pandemia del nuovo coronavirus. Dai suoi account in Twitter e Facebook, Gustavo Machin, ambasciatore di Cuba in Spagna, ha pubblicato un video dove si vede che il gesto è arrivato dai balconi e dalle finestre di molti edifici della città, a partire dall’azione spontanea di un andorrano, che è stato il primo a cominciare a far suonare l’inno.

Notizie »

I blocchi

bloqueo-contra-cuba-cartel-cuba

Stupore, almeno, ed un’alta quota di ripugnanza, mi produce continuare a leggere frasi ed articoli che vanno dal volgare all’inganno per “analizzare” come Cuba deve affrontare la realtà davanti a questo virus. Quelli che scrivono così “sanno” più che i direttori degli ospedali, scienziati e specialisti di tutti i rami, presidente, ministri, governatori, infine, tutti quelli che albeggiano lavorando o non dormono, perché non hanno tempo di pensare a loro stessi; perché non sono annoiati nel loro metro quadrato, dietro lo schermo di un computer o del loro cellulare, per “dettare” consigli con il telecomando, senza apportare niente di vantaggioso, senza riconoscere uno sforzo, senza il minimo senso di quello che è arrischiarsi e cercare una soluzione.

Notizie »

“Non siamo supereroi, siamo medici rivoluzionari”: i cubani lottano contro COVID-19 in Italia

Arrivo della Brigata Medica Cubana in Italia

Cuba ha mandato una brigata di medici ed infermieri in Italia questo fine settimana, per la prima volta, per aiutare nella lotta contro il nuovo coronavirus, su richiesta della regione più colpita nel paese europeo, Lombardia. L’isola caraibica ha inviato il suo “esercito di camici bianchi” nel mondo in luoghi di disastro, principalmente in paesi poveri, da quando ha trionfato la Rivoluzione nel 1959. I suoi medici sono stati in prima linea nel combattimento contro il colera in Haiti e contro l’ebola in Africa, nell’ultima decade.

Notizie »

Cuba invierà 53 tra medici ed infermieri per aiutare in Lombardia

Nell'entrata dell'ospedale di Bergamo, un cartello dice: siete voi i veri eroi. Onore ai medici ed infermieri!” Foto: Facebook / Clarin

Un totale di 53 tra medici ed infermieri arriveranno questo sabato 21 marzo da Cuba per aiutare in Lombardia, nella lotta contro il nuovo coronavirus. “L’invio di personale avrà luogo dopo la richiesta di aiuto che ha realizzato questa regione davanti alla scarsità di personale negli ospedali già traboccanti”, ha detto oggi Giulio Gallera, assessore alla Sanità della Lombardia. “Si tratta di personale altamente specializzato che ha combattuto già contro l’ebola e che sa trattare questo tipo di malattie”, ha annunciato Gallera, che ha aggiunto che andranno “ad alleviare la situazione nell’ospedale di Crema.”

Notizie »

Cuba salva

La nave da crociera Braemar nel porto del Mariel

La nave da crociera MS Braemar, con 5 casi confermati di COVID-19 ed un migliaio di persone a bordo, ha attraccato poco prima dell’alba di questo mercoledì nel Porto del Mariel, a 40 chilometri de L’Avana. Il corridoio di evacuazione aeroportuale verso la pista della terminale internazionale “Josè Martì”, da dove quattro aeroplani del Regno Unito hanno trasportato i passeggeri, si è svolto con la precisione di un meccanismo ad orologeria.

Notizie »

Ecuador cancellerà tutti gli accordi di salute con Cuba, annuncia ministra di governo

ministraromo-1211-2019-580x391

Almeno 400 medici cubani saranno rimpiazzati da professionisti ecuadoriani, dopo il termine dell’accordo tra il governo ecuadoriano ed il governo cubano, in temi di salute, come ha dichiarato ieri la ministra di Governo dell’Ecuador, Maria Paula Romo.

Notizie »

Collaboratori cubani in Bahamas sono protetti ed appoggeranno il recupero dopo il passo di Dorian

Medicos-cubanos-580x330

Bruno Rodriguez Parrilla, ministro di Relazioni Estere cubano, ha detto, mediante un messaggio nella rete sociale Twitter, che i collaboratori cubani in Bahamas si sommeranno ai lavori di recupero in questo paese, colpito gravemente dall’uragano devastatore Dorian. Il Cancelliere ha espresso la sua solidarietà ed appoggio al governo e popolo della Bahamas, ed ha anche assicurato che i lavoratori della maggiore delle Antille sono protetti dal potente temporale di venti superiori ai 290 chilometri per ora.

Notizie »

MINREX: Governo degli USA destina fondi milionari per ostacolare la cooperazione medica cubana

declaracion_minrex_0_0-580x330

Il Ministero di Relazioni Estere denuncia e condanna energicamente la recente aggressione contro Cuba del Governo degli Stati Uniti mediante un programma dell’USAID destinato a finanziare azioni e ricerca di informazioni per screditare e sabotare la cooperazione internazionale che presta Cuba nella sfera della salute in decine di paesi ed a favore di milioni di persone. È un programma che si somma alle pressioni grossolane esercitate contro vari governi per ostacolare la cooperazione cubana ed a sforzi anteriori, con lo stesso proposito, come il programma speciale “parole” diretto al furto di risorse umane formate a Cuba.

Notizie »

Bloqueo statunitense impedisce a Peace Boat di toccare porto cubano

foto:Trabajadores

Con profondo dolore ho ricevuto la notizia che in questa occasione il Peace Boat non potrà toccare terre cubane come era previsto il prossimo 13 giugno, dovuto alle nuove restrizioni ad imbarcazioni, crociere ed aeroplani privati imposte dal governo di Trump contro Cuba. Trattandosi di un’imbarcazione di proprietà statunitense, la Crociera per la Pace, simbolo di convivenza, di pace e buona volontà tra i popoli non potrà questa volta rinfrescarsi con l’ottimismo, la dignità e la fermezza dei cubani. Come mi ha detto in un’occasione uno dei suoi dirigenti e promotori: “Ogni viaggio a Cuba è un viaggio alla terra della dignità”.

Notizie »

“Un medico solo è schiavo della sua vocazione umanista”, lettera di una dottoressa cubana in Venezuela

Misión Barrio Adentro a La Yaguara, Venezuela. Foto: La Red/Archivo

Come professionista della salute formata dalla rivoluzione negli insegnamenti di Martì, il Che Guevara e Fidel, credo nell’altruismo, nell’umanesimo e nell’internazionalismo, che costituiscono l’essenza della formazione medica nel mio paese, facendo valere quello che ha detto l’Apostolo: “Aiutare quello che ha bisogno di noi, non è solo parte del dovere, bensì della felicità.”